IL TAGLIO SU MISURA FIRMATO TESSITURA MONTI

Tessitura Monti si impegna a consegnare l’eccellenza della sua produzione anche per il taglio su misura

Una parte della nostra produzione è rivolta alla richiesta specifica del taglio su misura. Si rivolgono a noi principalmente: sarti, come eccellenza nella produzione di camicie su misura, realtà che prediligono la vendita via e-commerce, linee di brand che specializzano una parte della loro offerta nel confezionamento su misura.

La figura del sarto come eccellenza e portavoce del made in Italy

L’arte della sartoria è caratterizzata da impegno, passione e buona volontà, affiancate ai preziosi saperi che venivano e tutt’ora vengono tramandati di generazione in generazione.

Siamo orgogliosi di come sia nata e si sia sviluppata la figura del sarto specialmente in Italia, diventando portavoce del Made in Italy che fa parte del DNA di Tessitura Monti.

La figura del sarto nella penisola italica si affermò in tempi alquanto antichi. Decisivo fu il 1600 per il riconoscimento ufficiale di questo mestiere, da parte di papa Gregorio XIII che decise di aprire l’Università dei Sartori nei pressi della chiesa di S. Omobono, a Roma, che si erge dai resti di un antico tempio romano.

Questa venne temporaneamente chiusa nel 1801, per essere poi riaperta nel 1937 e restaurata per opera del comune di Roma. Nel 1947 il maestro sartore Amiecare Minucci decise di ribattezzare l’università come Accademia Nazionale dei Sartori e da quell’anno l’istituto cambiò diverse sedi fino a quella del 2013 dove è tutt’ora.

L’attività sartoriale prese il sopravvento in maniera particolare dal secondo dopoguerra, caratterizzata dal talento, dalla creatività e dal buon gusto che appartengono a questa figura; nacque così il Made in Italy, termine che tutt’ora viene ammirato a livello internazionale.

Il nostro interesse non è solo nei confronti dell’Italia, ci rivolgiamo e collaboriamo con sarti di tutto il mondo, eccellenze nella produzione di camice su misura che scelgono Tessitura Monti come fornitore dei loro tessuti.

Lo stilista come interprete della voglia di unicità da parte del cliente

Verso la fine del Novecento iniziò a prendere forma la figura dello stilista moderno.

Una nuova figura nel mondo della moda che si fece interprete della voglia di unicità da parte del cliente ed anticipatore delle tendenze del periodo storico di riferimento.

Si deve a Paul Poiret la nascita di questa personalità. Figlio di un mercante di stoffe di Less Halles, utilizzò il suo ingegno e la sua creatività nel rivoluzionare e cambiare gli usi e i costumi nella moda femminile di quel tempo. Egli, infatti, abolì i fastidiosi corsetti e le ingombranti gonne che impedivano la mobilità delle donne, dando vita ad abiti morbidi e sinuosi.

Una mente visionaria unita al fascino per l’oriente ed al talento che lo stilista possedeva diede vita ad un nuovo modo “di fare moda”, ovvero una visione capace non solo di rispondere alle esigenze del cliente, ma al contempo di prevedere i bisogni non ancora espressi dalla società di riferimento.

Oltre a Paul Poiret si deve anche agli stilisti Christian Dior e Gabrielle Chanel, detta Coco, l’introduzione di importanti cambiamenti nel fashion system.

Indimenticabili le forme sinuose e a clessidra degli abiti che Christian Dior realizzò per la collezione “New look” del 1947. Completi caratterizzati da gonne che richiamano la corolla di un fiore, giacche dal taglio semplice e lineare, la vita stroncata, diedero il via all’haute couture.

Coco Chanel battezzò un nuovo modo di pensare la moda femminile: i pantaloni jodhpur che “rubò” dal guardaroba maschile riadattandoli per il corpo delle donne, l’utilizzo del jersey e la bellezza delle forme semplici e lineari (come dimenticare l’intramontabile tailleur nero).

Gli italiani, portando ad una dimensione imprenditoriale l’eccellenza della loro capacità sartoriale, hanno dato vita alla moda italiana che ha sopravanzato l’idea iniziale francese, imponendo nel mondo nel Made in Italy.

La camicia su misura

La camicia su misura senza alcun dubbio può essere paragonata ad un articolo di lusso; richiede tempo, programmazione ed impegno per realizzarne il confezionamento.

Uno dei vantaggi di questo articolo risiede nella possibilità di scegliere, assieme al sarto o allo stilista, alcuni elementi che sono: l’ampiezza della camicia, la sua lunghezza, la vestibilità (che può risultare aderente oppure morbida), la forma del colletto e altri ancora.

Quando si prendono le misure per realizzarne una, importantissima sarà quella che andrà a identificare l’altezza del collo, che corrisponde al posizionamento del colletto. Di fatto, se presa troppo in basso il colletto avrà una forma allargata, se invece presa troppo in alto questo risulterà essere alquanto scomodo.

Ma affascinante quanto la sua realizzazione risulta essere la storia della camicia stessa.

Detta interula romana al tempo del grande Carlo Magno, la camicia funge per tutto il periodo medievale da biancheria intima assieme ai femoralia, sia per gli indumenti maschili che per quelli femminili; posizionata sotto le tuniche, dai cui tagli si poteva intravedere, veniva confezionata con tessuti differenti, a seconda della classe sociale a cui era destinata.

In epoca rinascimentale la camicia, seppur considerata ancora biancheria da intimo, iniziò ad assumere una certa importanza tra i nobili della corte aragonese, guadagnandosi il titolo di “capo di prestigio” da mettere in mostra; questa, infatti, iniziò ad arricchirsi di dettagli ornamentali preziosi, tra cui ricami in oro, in filo di seta dai diversi colori e in seta nera.

Fintantoché nel ‘400 divenne a tutti gli effetti un elemento del vestiario da sfoggiare.

Il colletto della camicia divenne famoso verso la fine del Cinquecento che, da ingombrante gorgiera via via divenne più simile ai colletti dei nostri giorni semplici e piatti.

Il servizio del taglio su misura firmato Tessitura Monti

La nostra azienda, riconoscendo l’importanza della produzione del confezionamento su misura, di fatto ha dedicato una parte dell’offerta nella realizzazione di tessuti per camiceria adatti al taglio su misura.

La specificità del nostro servizio si articola in:

  • L’ampia scelta dal catalogo tessuti. Infatti, è possibile visionare migliaia di assortimenti tra strutture tessili e disegno – colore, per rispondere alla necessità più disparata in fatto di gusti e di stili differenti. Con la nostra offerta sarà sicuramente impossibile annoiarsi!
  • I tempi di consegna sono veloci. Entro le 48 ore avremo inviato il tessuto richiesto dal cliente.
  • Elevata qualità con cui si curano i metri spediti. Il controllo qualità riserva tessuti di primissima scelta per il taglio su misura. Infatti, ogni singolo metro viene controllato visivamente da due operatori contemporaneamente, affinché non sfugga alcun difetto. Il tessuto non viene spedito se non è perfetto.